presentazione
sede museale
attivitą espositiva
collezione
:: Calabria Citra
:: Raffaele Lombardi Satriani

> sezioni museali

pinacoteca
sezione folklorica
''L'emigrazione''
'L'artigianato'
'L'immigrazione'
Agricoltura e pastorizia
Casa contadina
: approvvigionamento idrico
: architettura popolare
: camera da letto
: cucina contadina
: illuminazione e fonti di calore
Costumi popolari calabresi
Filatura e tessitura
Vita religiosa e sociale

servizi
bibliografia

Rende
  approvvigionamento idrico

Tra gli oggetti esposti nell'area dedicata alla casa contadina, di particolare interesse la ricchissima selezione dei recipienti normalmente utilizzati per il trasporto e la raccolta dell'acqua.

Le case erano, naturalmente, sfornite di sistemi idraulici e l'approvvigionamento avveniva fuori delle mura domestiche, presso le fonti, che di solito, erano assai lontane dalle case. Era un lavoro faticosissimo, di cui si occupavano le donne e i bambini.

La provvista veniva fatta giornalmente ed amministrata con grandissima parsimonia, soprattutto d'estate, quando la siccitą si faceva sentire con maggior forza.

L'acqua, raccolta e trasportata in secchi di metallo, veniva conservata nei cosiddetti varrili, recipienti cilindrici allargati al centro con un alto collo sul lato lungo racchiuso tra due anse a gomito, nelle zucche essiccate o in belle anfore di ceramica.
zucca essiccata
recipiente con corpo globulare e collo ovoidale utilizzato per la raccolta e la conservazione dell'acqua

 
|1|2|3|