Fondazione Napoli Novantanove
 
 

2007

dal 21 al 27 luglio Corso di Orientamento della Scuola Normale Superiore di Pisa

La prestigiosa Scuola Normale Superiore di Pisa organizza per il terzo anno consecutivo uno dei suoi corsi di orientamento estivi in Calabria.

Grazie alla collaborazione della Fondazione Napoli Novantanove e a Progetto Italia, società del gruppo Telecom Italia nata per promuovere iniziative culturali di assoluto livello, la Normale di Pisa porta a Camigliatello Silano cento tra i migliori allievi delle scuole superiori di tutta Italia, ed offre loro a titolo completamente gratuito, un'intensa settimana di incontri e lezioni con personaggi di spicco del mondo universitario, dell'impresa e della ricerca. Obiettivo: orientare gli studenti più promettenti ad una scelta di vita universitaria o professionale, convinta e consapevole

 

21/7/2007

omaggio a Gustavo Valente

Figura prestigiosa, Gustavo Valente, scomparso nel marzo di quest’anno, ha arricchito la storiografia della Calabria con più di cento pubblicazioni e contributi che spaziano in tutti i secoli dell’età moderna, con particolare attenzione al periodo delle incursioni turchesche e della pirateria barbaresca sulle coste calabresi.

Lo ricordano con MAURIZIO BARRACCO

GIACINTO PISANI - Direttore Biblioteca Civica di Cosenza e Deputato Storia Patri Calabria

LUIGI INTRIERI - Responsabile Archivio Storico delle Diocesi Cosenza-Bisignano e Deputato Storia Patria Calabria

FRANCESCO CORDERO DI PAMPARATO - storico e scrittore

Coordina LUIGI BILOTTO- storico

10/8/2007

migrazioni e vita quotidiana

Il libro ricostruisce e racconta, sulla base delle narrazioni dei migranti, i tanti modi in cui l’evento è stato esperito, l’effetto dirompente che ha avuto sul vissuto quotidiano, i percorsi di estraneizzazione prima e di frammentazione poi che ha aperto nella vita di ognuno, deprivata dal senso di appartenenza entro gli orizzonti di una quotidianità messa in forse e da ristrutturare.

Intervengono con l’autrice

Paolo Jedlowski, Università Orientale, Napoli

Salvatore Inglese, esperto in Etnopsichiatria, Società Italiana in Antropologia Medica

Conduce Renate Siebert, Università della Calabria

21/8/2007

da lunedi' 6 agosto - i viaggi del riscatto

mostra e proiezione dei lavori delle scuole di Napoli, Torino e della Calabria che hanno partecipato al

concorso nazionale 2006 -2007

I viaggi del riscatto, flussi migratori del XIX e XX secolo

Il 9, il 19 e il 29  agosto proiezione nell’aula didattica dei video premiati

6/8/2007

l'orda di stella e bertelli

Una combinazione tra monologo e musica, racconto di tante storie di dolore, piccoli e grandi eroismi, errori, xenofobia. La proiezione di immagini straordinarie in larga parte sconosciute. L’esecuzione dei canti che costituiscono la colonna sonora della grande emigrazione italiana

13/8/2007

Il nuovo mondo di Emanuele Crialese

Italia, 2006, regia: Emanuele Crialese, sceneggiatura: Emanuele Crialese, fotografia: Agnes Godard, con Charlotte Gainsbourg

Vincitore del Leone d'argento a Venezia, selezionato per concorrere all'Oscar per l'Italia, invitato a New York, nell’aprile 2007, al Tribeca Festival di De Niro, il regista di Respiro, racconta il viaggio verso l'America di una famiglia di siciliani.

Un film delicato e attento che ricostruisce la realtà storica dell’emigrazione dei primi del secolo scorso, ammorbidendola con la poesia e con lo sguardo misurato di Crialese, a tratti onirico e visionario.

20/8/2007

Lamerica di Gianni Amelio

Italia, 1994, regia Gianni Amelio, con Michele Placido e Enrico Loverso

Miglior Film agli European Film Awards 1994 – Nastro d’Argento 1995 per la miglior regia e fotografia – David di Donatello 1995 per il miglior direttore della Fotografia (Luca Bigazzi), Musica (Franco Piersanti), Miglior fonico di presa diretta (Alessandro Zanon)

Lamerica è certamente il film più ambizioso e denso di significati diretto dal regista calabrese. Un’opera di amplissimo respiro dove l’autore racconta  il passato e il presente di ciò che era divenuta nel corso del tempo la società italiana, osservandola attraverso la lente deformante di un paese vicino, quell’Albania il cui popolo al tempo vedeva  l’Italia  come Eden di benessere e prosperità da raggiungere a ogni costo.

27/8/2007