presentazione
sede museale
collezione

> sezioni museali

i paramenti sacri
la produzione lignea
balaustra
ciborio
Cristo Risorto
l'altare di San Pasquale
l'altare di Sant'Antonio
reliquiari lignei
Santa Chiara
Santa Lucia
stemma civico
tronetto
le argenterie
raccolta di dipinti

servizi
bibliografia

Rogliano
  reliquiari lignei

I reliquiari sono custodie di forma e materiale diverso normalmente utilizzati per conservare ed esporre reliquie, ovvero i resti mortali di santi o anche gli oggetti loro collegati: strumenti di martirio, vesti o oggetti appartenuti ai santi.

La consuetudine di conservare e venerare le reliquie nacque con le origini del cristianesimo e deriv˛ direttamente dal culto dei martiri. La venerazione delle reliquie e la diffusione dei reliquiari Ŕ molto diffusa giÓ sin dal V -VI secolo. La straordinaria stagione dell'oreficeria pre-romanica determin˛ la realizzazione di reliquiari di altissimo pregio artistico. Durante il medioevo i reliquiari conobbero una notevole diffusione, correlata alla lavorazione e all'uso del vetro, che consentiva di vedere la reliquia, che invece, nel passato, era nascosta alla vista. In etÓ barocca si and˛ definendo una tipologia che, riprendendo la forma dell'ostensorio eucaristico - una teca su fusto e piede circolare o polilobato - venne riproposto con infinite varianti decorative.

I quattro reliquiari esposti nel museo roglianese, provenienti dalla Chiesa di San Pietro e dalla quella di San Domenico, ripropongono la tipologia a tabella, a teca, a braccio e ad ostensorio.

Si ascrivono tutti alle locali botteghe di intagliatori e si collocano in un arco cronologico che va dalla fine del XVII secolo alla metÓ del XVIII.

La superficie lignea Ŕ coperta da elegantissimi motivi ad intaglio tratti dal repertorio fitomorfo, da puttini, volute, fioroni ed Ŕ impreziosita dalla doratura in oro zecchino. Il ricettacolo, di varia forma a seconda della tipologia, accoglieva il vetro (oggi perso) che rappresenta una barriera fisica e non ottica, che consente la fruizione della reliquia e ne garantisce, nel contempo, la conservazione.
intagliatore roglianese, reliquiario a tabella
legno intagliato e dorato, secoli XVII - XVIII, cm 28x68




 
|1|