presentazione
sede museale
collezione

> sezioni museali

i paramenti sacri
la produzione lignea
le argenterie
raccolta di dipinti
Deposizione
Ges Bambino dormiente
Gloria SS. Sacramento
Immacolata
Madonna degli Angeli
Pannelli con vasi di fiori
San Biagio e San Nicola
San Francesco d'Assisi
San Gioacchino e la Vergine Bambina

servizi
bibliografia

Rogliano
  Immacolata

Il tema dell'Immacolata Concezione fu sempre caro ai Cappuccini. Il grande dipinto, oggi esposto nel museo, proviene, infatti, dalla Chiesa di Santa Maria del Carmine (o dei Cappuccini), ove era originariamente collocato ad ornamento della volta della navata principale.

Il dipinto presenta il consueto repertorio iconografico: Dio Padre, colomba dello Spirito Santo, Gloria di Angeli. L'Immacolata, seduta sul globo terrestre avvolto dalla falce di luna, schiaccia il serpente (o drago alato), simbolo del peccato.

L'opera ascrivibile ad ignoto pittore provinciale, che rielabora e ripropone l'iconografia dell'Immacolata. Sebbene riesca a movimentare la scena, tuttavia, non supera un ductus di sapore popolaresco e dj-vu.
pittore provinciale, Immacolata
seconda met del XVIII secolo, olio su tela, cm 177x245


 
|1|