presentazione
sede museale
collezione

> sezioni museali

casa contadina.
edilizia rurale
gualchiere
industrie rurali
lavoro agricolo
mulini
mulino Mainieri
pastorizia
popolazione agricola
proprietÓ terriera
territorio moranese

servizi
bibliografia

Morano
  mulino Mainieri

Il mulino appartenente sul finire dell'Ottocento ai fratelli Antonio e Rocco Mainieri, oggi quasi del tutto irriconoscibile, Ŕ situato sulla sponda destra del Coscile e a breve distanza dall'ex stazione ferroviaria.

╚ uno dei pi¨ antichi e in origine apparteneva al feudatario. Essendo a quattro palmenti, si distingueva dagli altri soprattutto per le sue dimensioni, che ne facevano uno dei pi¨ grandi impianti per la molitura dei cereali esistenti non solo a Morano ma nell'intero bacino del Coscile.

E' da supporre che in origine fosse a tre palmenti e che un altro sia stato aggiunto in seguito: alcuni elementi che Ŕ dato scorgere nella muratura farebbero pensare, infatti, ad un ampliamento dell'edificio verso sud.
una foto del mulino Mainieri esposta nel museo
la foto, datata alla fine dell'Ottocento, Ŕ di Paolo Arcidiacono, pioniere della fotografia a Morano

 
|1|2|